La prima notte

26 Set

Senza acqua calda, senza gas, senza box doccia, senza luce in camera, senza grata (che copre il buco obbligatorio per i fumi in cucina), senza una decente soglia per la porta, senza erba in giardino, senza luce in giardino, senza scala, senza tende, senza porte….

Sabato 24 settembre 2011 abbiamo dormito la prima notte in casa nuova!

Dormito è dir poco, è più esatto dire che siamo morti per poche ore sul letto dell’Eminflex in camera.

Sabato ci siamo alzati alle 7 per incontrare il muratore e il fabbro. Cercando di risolvere l’ennesimo problema.

E da quell’ora non ci siamo mai fermati e dico mai per tutto il finesettimana (a parte quelle poche ore di morte apparente sul letto)!

Scatoloni, valigie, pentole, scarpe, armadi, ikea, leroy merlin, mobili da montare, finestre da pulire…abbiamo passato un finesettimana da urlo.

Non ho mai fatto le valigie in così poco tempo come ieri, ho preso i cassetti e li ho rivoltati nella valigia. Senza guardare in faccia n’è un calzino n’è una mutanda.

Fare le valigie è sempre un pò strano, sopratutto quando tuo padre si accorge in quel momento che stai andando via di casa. Forse definitivamente.

E la gocciolina sale…sale…sale, si forma, piano piano nell’occhio, con un leggero pizzicorino e un nodo in gola. Ma non hai tempo per fermarti ad ascoltare perchè c’è troppo da fare e il sole cala piano piano, portando le ombre e la stanchezza.

Oggi, Lunedì 26 Settembre, è il primo giorno di lavoro, di vita quotidiana, tornando a casa mia.

Fa effetto anche solo pensarlo.

Dopo un’anno, finalmente possiamo dire di avercela fatta. Con mille problemi e mille intoppi, siamo dentro e nessuno ci schioderà più. Nemmeno la perdita dell’acqua dei tubi del riscaldamento, che ingenuoamente l’idraulico ci ha informato stamani. E’ sì, avete letto bene. Abbiamo una perdita, forse tutte quelle lacrime che ho trattenuto sono andate a finire in quel tubo, che non ha retto ed è esploso.

E adesso, che credevo che nulla più poteva succedere in questa storia, ecco di nuovo un bel colpo di scena, che in quarant’anni di lavoro, all’idraulico non è mai accaduto.

Nel frattempo, vi lascio con queste due foto, del prima e del dopo.

Google maps non è aggiornato, lasciandoci questa chicca ormai passata.

Stay tuned gente! Perchè la storia non è ancora finita!

 

Annunci

Update foto

13 Set

Questo slideshow richiede JavaScript.

I gatti da cantiere adesso sono due, il Justi sdraiato sul nuovo letto mentre abbraccia un pezzo del mobile con un nome improbabile dell’ikea, unico suo amico (probabilmente), i primi bicchieri nella credenza, naturalmente da mezzo litro di birra.

…nell’attesa di Gino, l’idraulico.

Litigate e nuova mobilia

12 Set

Titolo interessante non credete?

Direte, che c’entrano le litigate con la nuova mobilia?

C’entrano dico io. Perchè non c’è mai fine alle litigate.

Le litigate si insinuano ogni dove, in qualsiasi momento. Da un secondo all’altro.

Sembra una giornata normale, tranquilla, piena di impegni ma ben organizzata. E da un momento all’altro ti ritrovi ad urlare c0me una matta, perchè quel buco nel muro non va bene, o perchè ti aspettavi una situazione diversa.

Sapete, il consiglio più grande di tutta questa avventura quale è?

Non è tanto “scegli il muratore tal de tali o l’idraulico più in gamba” ma:

Sii paziente!

Non iniziate mai e poi mai una ristrutturazione piccola o grande che sia con la fretta di voler andare a vivere nella nuova casa!

Perchè non ci entrerete mai nei tempi che vorrete e vi ritroverete come noi con i nervi che saltano appena qualcosa non va per il verso giusto.

Mi direte voi:

Esagerata, fai di un’erba un fascio!

Può darsi, ma chiedete a giro. Io non ho conosciuto nessuno che non ha avuto nemmeno un piccolo problema comprando casa o ristrutturando o mettendo su una mattonella!

Sono ben accetta ad ascoltare situazioni buone o semplicemente normali?

Perchè la nostra non lo è.

Questo mese è un anno che ce ne siamo andati dalla casa a Empoli. Quindi è un anno che siamo dietro a questa nuova casa e la situazione non è ancora chiusa.

L’idraulico non ci finisce il bagno, il fabbro non ci finisce gli infissi, il muratore si è inventato un totale da svenimento.

E tanto ancora sarà da fare…ma almeno si entrasse in quella casa!

Quando troveremo il coraggio di dormire lì dentro? Anche senza acqua…o giardino finito?

A volte penso che le scelte possono anche essere sbagliate…ma quanta passione abbiamo messo in tutto questo, solo Iddio lo sa (come direbbe mia mamma!).

E allora, tutta questa passione non può fallire così, stringere i denti e via.

Litigare sì, incaponirsi, deludersi…ma quando chiuderemo alle spalle quella porta, per dormire, mangiare, ridere, lavarci, giocare…allora e solo allora nient’altro sarà importante. E tutta la passione avrà avuto un perchè.

E adesso, un pò di fotine nuove…


Il super rubinetto, che non si sa mai potrebbe servire snodato.


Il tavolo della cucina! Vetro e alluminio. Trovato in una fabbrichetta dell’usato a soli 95 euri! In buonissime condizioni. E’ 1.20 m per 80 e può diventare 1.80! Quindi un 8 posti ci stanno alla grande.

La cucina, completa di elettrodomestici. E tavolo nuovo, ricoperto di giornali, che non si sa mai! (Avete notato il forno che led verdi forti ha?!)


 

Mi sono tolta lo sfizio di comprare queste due buffe seggiole. Una bassa e tozza, l’altra alta e snella. Le dovrò restaurare un pò e le dovrò colorare di bordò come il muro del salotto (che è ancora da fare) e come il mobile dell’ikea.

Ecco qua (anche se questa foto non rende!)

Stay tuned gente c’è ancora molto da dire…ma ricordate:

SII PAZIENTE!

E la cucina fu!

1 Set

Ragazzi che emozione!

Finalmente una cosa fatta bene, sono arrivati, hanno montato in silenzio e senza intoppi (un pò lentini, ma li perdoniamo via!) ed ecco qui, un pò di fotine per testimoniare l’evento:

L’arrivo del camion con la cucina, anche Dio era con noi probabilmente! Grazie Dio per l’effetto scenico!

Casa senza…

e casa con!

Gli attacchi erano tutti giusti, tranne quello del buco della canna fumaria. L’idraulico dice che risolverà tutto e che non ci sono problemi…speriamo!

Manca da attaccare: rubinetto, forno, e lavastoviglie, ma farà sempre tutto l’idraulico. Ce la farà?

Ecco un pò di particolari divertenti!


Stay tuned!!!!

Moderno/Vintage

26 Ago

Come promesso ecco qua alcune fotine:

L’armadio mille ante grande quanto la parete! Terrificantemente montato!

La nostra cameretta color lavanda (che poi sembra più viola che lavanda, vabbè!)

Il Signor Water e la Signora Bidè con il suo easy rubinetto.

Il mobiletto del bagno con piano e lavandino a ciotola da finire di fissare (il piano del lavandino io lo A-M-O!)

 

 

Infine….il nostro zerbino (con annesso infisso della porta bianco lucido e cotto non trattato per il pavimento fuori!

Stay tuned!

ps. ho deciso! Il nostro stile è moderno e vintage, sappiatelo! Adesso saprò cosa rispondere!

Update Agosto 2011

22 Ago

Mi sono quasi dimenticata di avere questo mera-maraviglioso blog!

Dal 30 luglio sono andata in ferie…per modo di dire vero! E non ho trovato nemmeno il tempo di scrivere i nuovi aggiornamenti sulla nostra casetta dei sogni.

Prima di tutto vi devo dire che a breve arriveranno tante fotine, perchè mi sono comprata il Samsung Galaxy S quindi le farò veloci veloci e finalmente sono riuscita a connetterlo al mac. Addio macchina fotografica compatta che mi occupa spazio nella borsa…troppo spazio!

In questa fotina sopra vedete i nostri canini Ombra (quella nera perchè nera!) e Flo a prendere il fresco nel nuovo bagno di casa.

E’ sì, finalmente l’abbiamo portate a visitare casina nuova, mentre noi sudavamo come porcelli a montare:

1. Armadio 3 ante, mille stagioni, in camera da letto. CHE DELIRIO! E’ grande quanto la parete della camera da letto, quindi zero spazio per girarsi e rigirarsi, ma sopratutto per spostarlo in fondo in fondo. Abbiamo rischiato di rompere una gamba…in più alla fine, ci siamo accorti che non avevamo fermato il piano sottostante, cioè il primo , ai pezzi in verticale! Un delirio…alla fine andato bene!

2. Mobiletto dell’ikea per televisore (è di questa famiglia, ma puoi fare la combinazione che preferisci!). Che se non entri nella logica dei libriccini che ti spiegano come montarlo è un macello! Siamo stati una settimana intera con gli sportelli del mobilino storti! Poi abbiamo capito che l’unica vitina che non avevamo toccato era letale per avere un mobile dritto!

3. Abbiamo portato la super mega poltrona con schienale reclinabile (devo ancora avvitarci le gambe, perchè le dipingerò di bianco).

Naturalmente tutto questo siamo riusciti a farlo poichè ci hanno montato gli infissi! Mentre eravamo a giocare…direte GIOCARE?

Sì, io e il mio amorino tesoruccio giochiamo ad un gioco di ruolo dal vivo, precisamente a GRVITALIA.

Insomma, mentre giocavamo ci è arrivata la fantastica notizia da mia mamma, che gli infissi erano montati! Anche qui, siamo dovuti arrivare a diversi compromessi per averli entro le LORO ferie di agosto! Li volevamo neri, niente nero, allora bianco; lo volevamo opaco, niente opaco, allora lucido! E che due bolle!

Alla fine ci sono e mi sembra di avere quelle finestre un pò all’inglese. In seguito foto!

L’imbianchino quindi ha potuto dare diverse mani di colore e colorarmi o dipingermi la camera di lavanda! ME-RA-VI-GLIO-SA!

Questa settimana il trombaio ci monterà i sanitari, i pannelli fotovoltaici, poi metterà il serbatoio interrato per l’acqua e le tubazioni fino al contatore. Poi manca il cappotto e sistemare il giardino! Insomma, entro fine settembre ce la faremo???

Stay tuned gente che domani foto!

L’infarto dello zio

14 Lug

Stamattina….bensì, dieci minuti fa, ero contentissima!

Sono passata da casa prima di venire a lavoro, e i miei occhi si sono illuminati! Ero dentro ad una vera casa, una casa capite?!

L’intonaco è stato messo e devo dirvi la verità, l’intonaco da tutto un’altro effetto! Bisognerebbe  comprare le case con l’intonaco alle pareti, perchè solo così vedi se è una casa o no!

Insomma…ero contenta.

Ci siamo accorti che una buchetta per la presa della tv è stata tappata, poco male…la stapperanno.

Oltre a questo, ci sono in casa diverse scatole con le mattonelle! Le nostre mattonelle, gres porcellanato effetto legno! Quindi si parte!

Chiamiamo il capo muratore, il PR della famiglia (quattro fratelli muratori!) che ci dice:

” Al ragazzo che deve impiantire (impiantire = sputo e attacco mattonella!) gli è morto lo zio per un infarto. E’ dell’Albania, quindi è tornato a casa. Prima della prossima settimana non torna!”

…………………………………………%&$£$ççç@@@@@§§°*é(&££”£%&&@@#¶][][…………………………………………immaginatevi questo spazio!

Vi rendete conto!

A che livello è arrivata la nostra sfiga!

Oggi che potevano impiantire, nulla! Tiè, sfiga! Tiè, uccidiamo lo zio perchè non abbiamo altro, gliel’abbiamo fatte passare tutte, questa mancava!

…………………………………………%&$£$ççç@@@@@§§°*é(&££”£%&&@@#¶][][…………………………………………immaginatevi ancora, questo spazio!

Ma uno di riserva non ce l’hai!? Non me lo vuoi dare, l’avrai messo ad un’altra casa!

Io adesso li obbligherò a fare altro! Tipo il fuori….o bo, comunque altro! NON VOGLIO VEDERLI FERMI A SCACCOLARSI DAVANTI CASA!

…………………………………………%&$£$ççç@@@@@§§°*é(&££”£%&&@@#¶][][…………………………………………sapete cosa fare!

Nel frattempo, vi lascio un pò di foto per farvi vedere gli sviluppi….spero di portarvi buone nuove presto.

Questo slideshow richiede JavaScript.

ps. Lo Zio di questo ragazzo è infartato alla Coop di Empoli. Menomale non in casa nostra! Comunque….condoglianze!

…………………………………………%&$£$ççç@@@@@§§°*é(&££”£%&&@@#¶][][…………………………………………

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: